LE ARTISTE DEL CAMPIDOGLIO: LILIIA KALUZHYNA

Le Artiste del Campidoglio: Liliia Kaluzhyna

Tra le nove artiste selezionate dal Critico d’Arte, Pasquale Di Matteo, e presentate in Campidoglio, durante COLORI DI PACE, figura anche la pittrice di origini ucraine, Liliia Kaluzhyna.

di Pasquale Di Matteo

Il 29 ottobre scorso, durante l’evento istituzionale, COLORI DI PACE, scambio interculturale tra Sri Lanka e Italia, il Critico d’Arte, Pasquale Di Matteo, ha avuto l’onore di presentare nove artiste selezionate personalmente, tra cui Liliia Kaluzhyna.

Quando Di Matteo ha chiamato la Kaluzhyna sul palco della Sala Protomoteca del Campidoglio, l’emozione della pittrice si intuiva in ogni respiro, nei tratti tesi, nel viso contratto in un’espressione felice, ma preoccupata per le centinaia di sguardi proiettati su di sé, in una sala prestigiosa, per la sua storia e per il potere e il prestigio che rappresenta.

Emozione che, come era logico attendersi, ha tenuto per mano ciascuna delle nove artiste presentate all’alta società della Capitale, ai politici e alle delegazioni straniere presenti.

 

Liliia Kaluzhyna, è un’artista di raffinata fattura, che si caratterizza per un’attenta analisi della natura, spesso protagonista delle sue opere.

Fiori, campi sterminati, paesaggi rurali e cieli sconfinati si susseguono, manifestandosi tra colori rivisitati dall’anima dell’artista, che permettono di far emergere l’essenza delle cose, senza replicare quanto percepito dal senso visivo.

La Kaluzhyna enfatizza la grazia e l’armonia che si ritrovano in natura, auspicando un ricongiungimento dell’uomo con l’ambiente circostante, tema fondamentale per l’attualità, in una società del progresso che depaupera il pianeta per alimentare stili di vita insostenibili, ma che l’esigua minoranza di umani benestanti fa finta che non si tratti di un problema devastante, per il mondo e per l’esistenza dell’umanità stessa.

 

Liliia Kaluzhyna rappresenta l’ambiente con un particolare uso della luce, dando forma a cromie illuminate che ridisegnano la scena, con orizzonti splendenti e cieli capaci di rapire chi ha empatia, rielaborando i colori a tal punto da dare vita a mondi onirici capaci di infondere benessere in chi osserva.

Blu meditativi e bianchi di speranza, rosa romantici e verdi calmanti, armonizzano fiori, alberi, distese sconfinate in cui rifugiarsi, scappando dal caos del nostro mondo.

L’arte della Kaluzhyna è un’arte che accosta il gusto dei grandi maestri impressionisti a uno stile moderno, caratterizzato dall’edulcorazione di alcune tra le più importanti tematiche del nostro tempo.

 

Perciò, l’arte della Kaluzhyna è metacomunicativa, in quanto racconta della stessa arte, alimentando il pensiero di chi trova proprio nel concetto la differenza che eleva un’opera artigianale dall’opera d’Arte, il pittore, dal vero artista.

Pur dotata di una grande tecnica, la Kaluzhyna utilizza il proprio sapere esclusivamente come mezzo attraverso il quale raccontare il proprio pensiero e le analisi prodotte dalla propria anima, sollecitata da quanto captato dal vivere quotidiano.

 

Liliia Kaluzhyna è un’artista viscerale, che ritrae ciò che osserva, ma argomentando il colore con una raffinatezza cromatica in cui le emozioni sono la voce più importante, facendone una filosofa del nostro presente.

Un’artista dotata di una grammatica del colore raffinata e di una sintassi cromatica non di facile lettura, ma elegante a tal punto da diventare esaustiva nella sua capacità di sviscerare il nostro tempo, elementi che fanno della Kaluzhyna un’indiscussa protagonista dell’arte contemporanea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...