LE ARTISTE DEL CAMPIDOGLIO: SIMONA VERONICA VERZICHELLI

Le artiste del Campidoglio: Simona Veronica Verzichelli.

Martedì 29 ottobre, presso la Sala Protomoteca del Campidoglio, il Critico d’Arte, Pasquale Di Matteo, ha presentato nove artiste selezionate personalmente in tutta Italia; una è Simona Veronica Verzichelli.

di Pasquale Di Matteo

Durante lo scambio interculturale tra Sri Lanka e Italia, che ha avuto luogo martedì 29 ottobre, presso la prestigiosa Sala Protomoteca del Campidoglio, in Roma, il Critico d’Arte, Pasquale Di Matteo, ha presentato le nove artiste selezionate personalmente in tutta Italia.

Tra di esse, Simona Veronica Verzichelli, in arte S. V. Kelly.

Laureata in Lingue, con indirizzo artistico, l’artista viareggina tradisce l’amore per gli impressionisti, in particolar modo per le pennellate di Monet, nella sua ricerca stilistica che l’ha condotta ad alimentare l’eccellente bravura con la quale riesce a catturare la luce.

Critico d'Arte pasquale di matteo
Simona Veronica Verzichelli, con il Critico d’Arte, Pasquale Di Matteo

Una pittrice viscerale, la Verzichelli, in grado di declinare le estroflessioni dell’anima in un turbinio di colori, attraverso i quali manifesta la metabolizzazione e l’analisi degli impulsi provenienti dal vivere quotidiano, rielaborati secondo le regole dell’inconscio.

Le opere di Simona Veronica Verzichelli trasmettono energia, con cromie luminose e spesso sgargianti, in cui si nota la forte connessione con la natura e con l’ambiente circostante: infatti, l’artista è attenta ai paesaggi naturali, quanto a borghi e a scorci metropolitani, che rielabora attraverso un personale utilizzo della luce, trascendendo il senso visivo.

Anche le figurazioni dei personaggi che animano le vie delle sue città sono evanescenti, appena accennate, perché a Simona Veronica Verzichelli non interessa rappresentare ciò che siamo abituati a vedere con la vista, bensì trascende l’immagine, per giungere all’essenza, interpretando l’anima dei soggetti.

Un chiaro messaggio alla società contemporanea, dove, al contrario, l’immagine assume importanza fondamentale ed è troppe volte privilegiata rispetto allo spessore culturale e alla purezza dell’anima di ciascuno.

Simona Veronica Verzichelli, mediante la sua arte, alimenta il desiderio di coniugare l’uomo con l’ambiente in maniera più attenta di quanto non si faccia, perché il pianeta è uno e, attualmente, non è possibile sostituirlo, così come esprime, in maniera prepotente, l’auspicio di cambiare la società dell’immagine con un mondo in cui prevalga l’essenza degli esseri umani e non gli orpelli di cui si circondano, come maschere da indossare, per recitare un ruolo.

Simona Veronica Verzichelli non è un’artista che si possa sviscerare con un’occhiata furtiva, perché si rischierebbe di non cogliere tutte le sfumature della sua poetica, i cui messaggi potenti, quanto incisivi, hanno già tracciato il primo tratto di un percorso interessante, all’interno del panorama artistico italiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...