MURIEL VILLA

Muriel Villa

La passione e il sentimento ardono nell’anima e si declinano nelle opere di Muriel Villa, che entra a far parte degli amici di THEOPA.

di THEOPA

Muriel Villa è una pittrice della bergamasca, che sogna di diventare pittrice fin da piccola, anche se le mille peripezie della vita la costringono a ripiegare su altri impieghi per lungo tempo.

L’artista, tuttavia, riprende in mano i pennelli in età adulta, non tanto per creare qualcosa di piacevole, di bello da vedere, ma perché dipingendo si sente libera dalle restrizioni che la società contemporanea impone e che Muriel  sente troppo stretta addosso.

E nell’arte di Muriel Villa si evince il groviglio di passioni e di pulsioni che ardono in lei e che le permettono di animare le sue figurazioni femminili, trasmettendo sensualità, femminilità e, al tempo stesso, fierezza, prim’ancora che bellezza.

Le opere dell’artista bergamasca sono il grido di dolore della sua anima, che chiede a gran voce più attenzione e, soprattutto, la possibilità di essere davvero libera.

VILLA OPERE THEOPA

Muriel Villa è un’artista che strizza l’occhio al realismo e, in alcune opere, persino all’iperrealismo, ma quelle sue donne esteticamente belle e gradevoli non si fermano al senso della vista, bensì attraversano lo strato apicale della pelle, fino a immergere chi osserva nel mondo dei suoi colori, trascinandolo con le sue emozioni.

Un mondo, quello della Villa, costituito dal suo inconscio declinato sulle tele, dove prevalgono i toni rossi e blu.

Il rosso, colore del sangue, della vita, e, in questo caso, della passione e dell’amore, si alterna, e spesso si miscela, al blu, che rimanda alla meditazione e alla ricerca della forza in se stessi.

Nell’arte di Muriel Villa si evidenzia il bisogno d’amore dell’artista, di serenità, di una vita affettiva piena e completamente appagante, in un groviglio di passioni, tormenti e desideri che si avviluppano nella sua anima e agitano la sua mano nell’atto di dipingere, dando vita alle sue opere.

Per Muriel Villa, infatti, l’aspetto tecnico passa in secondo piano, perché la sua arte si spinge a raccontare i suoi sentimenti e le emozioni che nascono dal suo vivere quotidiano.

L’artista non è soltanto una validissima pittrice, ma anche organizzatrice di eventi pittorici.

Nel 2016, ha riaperto una vecchia associazione di pittori, Punto di Fuga, per dare maggiori opportunità agli artisti della sua zona, e ha dato vita a una mostra collettiva e a un concorso, che hanno riscontrato un notevole successo di adesioni e di pubblico.

Dal 1 al 16 giugno 2019, a Calusco d’Adda (BG), si terrà la seconda edizione del concorso pittorico da lei organizzato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...